Rilievi strumentali - EKON

FOLLOW
Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.
Albert Einstein
eKon
eKon
Vai ai contenuti
Ingegneria
VALUTAZIONE DEL RISCHIO RUMORE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO.
VALUTAZIONE RISCHIO RUMORE
La valutazione del rischio rumore è un processo tecnico (analisi del rumore) di conoscenza della rumorosità presente nella realtà produttiva oggetto della valutazione e dell'esposizione personale al rumore.
E' un processo finalizzato alla riduzione e al controllo dei rischi attraverso l'adozione di specifiche misure tecniche, organizzative e procedurali.

MISURE DEL RUMORE
Le misure del rumore (fonometrie) si effettuano con l'impiego dei fonometri che permettono di misurare l'intensità del rumore in decibel e i livelli delle bande di frequenza analizzate in ottave o frazioni di ottava.
La valutazione del rischio rumore deve consentire di:
- identificare le sorgenti di rumore e/o le attività sulle quali attuare misure tecniche, organizzative o procedurali per il controllo del rischio, individuando le modalità ottimali di intervento;
- identificare i luoghi di lavoro e i lavoratori destinatari di protocolli specifici di prevenzione dagli effetti del rumore
- valutare il rischio rumore “residuo” ai fini della scelta dei corretti Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) uditivi.
VALUTAZIONE DEL RUMORE
Effettuiamo una valutazione del rischio rumore completa tramite analisi fonometrica condotta ai sensi del Testo Unico Sicurezza D.Lgs. 81/08 106/2009, Titolo VIII, Capo II.
La valutazione del rumore comprende:
- la valutazione del livello di rumore, del tipo e della durata dell'esposizione (fonometrie, misure e analisi rumore)
- la valutazione dei dispositivi di protezione dell'udito con adeguate caratteristiche di attenuazione (valutazione rumore);
- la misurazione (fonometria) di tutte le postazioni di lavoro utilizzate dai dipendenti con caratterizzazione, per ciascuna postazione misurata, del livello equivalente di rumore LEX riferito ad una giornata lavorativa di 8 ore o ad una settimana (analisi rumore e valutazione effetti)
La valutazione del rischio rumore in un luogo di lavoro deve essere necessariamente effettuata da tecnici specializzati in grado di determinare, attraverso precisi criteri, il grado di rischio rumore esistente in base alle caratteristiche specifiche dell’ambiente in questione. Per valutare il rischio rumore è necessario effettuare delle rilevazioni fonometriche ambientalia seguito delle quali uno staff composto da esperti in acustica e vibrazioni potrà stilare la relativa perizia fonometrica.

Le aziende che per la compilazione del DVR (Documento Valutazione Rischi) necessitano di un’indagine fonometrica per la valutazione del grado di esposizione al rumore dei lavoratori possono rivolgersi al nostro staff chiamando il numero  0903710010 oppure contattandoci attraverso il form.
ekon si avvale di tecnici altamente specializzati per effettuare rilevazioni fonometriche

Attraverso la rilevazione della fonometria ambientale viene calcolato il livello di rumore prodotto, così da intervenire in caso di eventuale rischio per la salute del lavoratore. Il fonometro, lo strumento utilizzato per effettuare la rilevazione, misura il livello di pressione acustica tradotto in segnale elettrico. Ogni rilevazione è effettuata da tecnici che hanno una specializzazione in vibrazioni e acustica e prevede, al termine, la redazione di una relazione fonometrica.
La relazione fonometrica viene elaborata in duplice copia dal tecnico esperto che ha precedentemente effettuato la perizia fonometrica. Una copia viene consegnata al richiedente che deve, a sua volta, la invierà al proprio Comune, mentre l’altra copia dovrà essere archiviata presso la sede oggetto della valutazione.
Il fonometro utilizzato per la rilevazione comprende:
  • un microfono;
  • un preamplificatore, per adattare la pendenza di uscita del microfono;
  • l’amplificatore che consente di scegliere il fondo scala di misura più appropriato;
  • un dispositivo integratore;
  • uno strumento a lettura analogica e digitale, per visualizzare e memorizzare i dati raccolti;
  • delle uscite elettriche digitali o analogiche.
In fase di compilazione della relazione fonometrica non possono mancare i dati che riguardano:
  • il tipo e modello di microfono utilizzato;
  • la catena di misura completa e le caratteristiche delle misure;
  • il modello e la marca del calibratore sonoro;
  • la data dell’ultima calibrazione di tutta la strumentazione utilizzata;
  • la descrizione della sorgente rumorosa;
  • l’indicazione degli ambienti, sia interni sia esterni, dove sono stati effettuati i rilievi fonometrici.
EKON mette a disposizione delle imprese il servizio di redazione della relazione fonometrica. La relazione fonometrica realizzata da ekon comprende l’elaborazione delle schede di esposizione per ogni singolo lavoratore coinvolto.

FOLLOW
Pec : ekon@pec.it
P. Iva: 03117310833

CONTACTS
Via Caio Domenico Gallo, 2
98121 Messina (ME)

+39 090 3710010
info@ekon.it
CONSULENZA, CERTIFICAZIONE, FORMAZIONE, SERVIZI.
ekon
s.r.l.
Torna ai contenuti